top of page

L'Orologio: meccanico o al quarzo?


Buongiorno a tutti, clienti, amici e persone che non conosco, oggi vogliamo affrontare un tema che appassiona molti: l'orologio, la scelta tra quello meccanico o al quarzo. Un eterno dilemma che si presenta quando si desidera acquistare un orologio, sia per sé stessi che da regalare.


Iniziamo col chiarire i termini della questione: l'orologio meccanico è una meraviglia di artigianalità, creato dalle sapienti mani degli orologiai. Un complesso ruotismo permette la lettura dell'ora, dando vita a un capolavoro dell'orologeria umana. L'orologio al quarzo, invece, è un prodigio elettronico che sfrutta un circuito azionato da una pila e un cristallo di quarzo, che si muove con 32.768 alternanze al secondo, mentre l'orologio meccanico ha oscillazioni del bilanciere che vanno dalle 18.000 alle 36.000 all'ora.


Ma quale scelta è la migliore: orologio meccanico o al quarzo? Entrambe hanno i loro pro e contro. L'orologio meccanico vanta la meravigliosa costruzione artigianale di esperti orologiai, ma paga il prezzo di una minore precisione rispetto al suo controparte al quarzo. Inoltre, richiede una manutenzione più frequente, con un intervento di revisione ogni 5 o 6 anni per preservarne le componenti meccaniche.


Dall'altro lato, l'orologio al quarzo offre una precisione estrema, alcuni modelli garantendo una tolleranza di 2 o 3 secondi all'anno. Inoltre, richiede una manutenzione minima, poiché basta sostituire la pila ogni uno, due o tre anni.


Per fare una scelta consapevole è fondamentale affidarsi a un professionista che possa fornire i giusti consigli. Ecco perché vi aspettiamo allo Scrigno d'Oro per aiutarvi nella selezione del vostro orologio ideale, quello che incarna l'eleganza e la precisione che desiderate.


Grazie per averci letto e arrivederci!

Rino de Feo - Lo Scrigno d'Oro


13 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page
Aggiorna le preferenze sui cookie